Giorno della Memoria – lun 29 presentazione del libro “L’orizzonte chiuso”, mer 31 un incontro sul tema dell’antisemitismo

Avatar utente

0

Proseguono le iniziative promosse in occasione del Giorno della Memoria.
Lunedì 29 gennaio alle ore 16.30 nella Sala del Trono di Palazzo Ducale, sarà presentato il libro “L’orizzonte chiuso – l’internamento ebraico a Castelnuovo di Garfagnana 1941-1943”  di Oscar Guidi, Silvia Angelini e Paola Lemmi, edito da Pacini Fazzi. Dal libro è stato tratto il docufilm  “Per un nuovo domani” di Luca Brignone, con Neri Marcorè prodotto da Rai Fiction e Alfea Cinematografica.
Interverranno gli autori, modera Umberto Sereni.
Nella Castelnuovo dei primi anni ’40 vengono internate alcune decine di ebrei provenienti per la maggior parte dalla Germania e dalla Polonia. La lunga permanenza nella piccola cittadina consentì lo svilupparsi di relazioni di vario tipo tra questo gruppo esogeno e la popolazione locale. Lo studio, fondato su un’abbondante e rilevantissima memoria orale, sul ricco materiale conservato presso l’Archivio storico del Comune di Castelnuovo Garfagnana e su altri fonti reperite presso varie Istituzioni, porta in luce, oltre alle vicende prettamente storiche, il vivere quotidiano, le occupazioni, le ansie, gli atteggiamenti di queste disgraziate persone, per molte delle quali il futuro preparava l’annientamento nei campi di sterminio nazisti, mentre poche altre trovarono in Garfagnana la strada per la salvezza. 
L’incontro ha anche valenza di corso di formazione per i docenti e, per chi ne farà richiesta, sarà rilasciato un attestato di frequenza.
——————————
Mercoledì 31 gennaio alle ore 17.00 nella Sala del Trono di Palazzo Ducale, incontro sul tema “Costruzione, decostruzione e trasformazione dell’antisemitismo” promosso in collaborazione con la Fondazione Metamorfosi.
L’antisemitismo è un veleno antico che ben attecchisce e prolifera nelle situazioni di crisi storiche e sociali, quando odio e razzismo servono a produrre un falso senso di appartenenza per le comunità che si sentono minacciate al loro interno.
Lo vediamo crescere in recrudescenza dopo il 7 ottobre, ma nel frattempo crescono anche islamofobia e attacchi alle comunità cristiane dove queste sono minoranza religiosa. A fronte delle narrazioni semplificate e facilmente propagate attraverso i social utili solo al business dell’informazione mercificata e ad una classe politica incapace di trovare soluzioni nel segno della giustizia per i popoli, la Scuola per la Pace della Provincia di Lucca e la Fondazione Metamorfosi propongono una contronarrazione, un discorso di verità e di speranza con la forza e la ricchezza del dialogo tra le tre religioni monoteistiche, nate sorelle nel bacino Mediterraneo, in questi giorni più diviso e bellicoso che mai.
L’incontro ha anche valenza di corso di formazione per i docenti e, per chi ne farà richiesta, sarà rilasciato un attestato di frequenza.

Documenti